Spilla Sibilla Delfica

€ 109.00

Descrizione

Spilla con immagine stampata su canvans, ricamata con filigrane, Swaroski e piume. Pezzo unico, non ripetibile. 

Cappella Sistina - Michelangelo Buonarroti “Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un’idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere” J.W. von Goethe. Questa creazione è un omaggio ad uno dei più grandi geni dell’Umanità ed é dedicata alle persone che trovano nelle opere di questo artista certi tratti della loro personalità: Amore per la bellezza umana, fragilitá, malinconia, solitudine e spiritualitá umana – libera da vincoli religiosi e politici.

La Sibilla Delfica è una delle figure più suggestive e affascinanti che affrescò Michelangelo. Basta entrare nella Cappella Sistina e guardare in alto: la sua presenza scenica non può passare certo inosservata. Lo sguardo, la postura e quella sua veste verde avvolta in parte dal mantello celeste e arancione: impossibile non rimanere incantati da questa figura enigmatica.

Chi era la Sibilla Delfica? Un tempo, nella Grecia continentale, si narrava la presenza di una profetessa che stava presso il santuario di Delfi: la Pizia. Lei, posseduta dal dio Apollo, prevedeva il futuro. Raccontano della Delfica e delle sue affascinanti premonizioni diversi autori, sia latini che greci. La Sibilla Delfica fu una delle figure che dipinse nel primo blocco che terminò nel 1510. Dietro di lei ci sono i due assistenti: uno sorregge un libro e l’altro lo legge. Lei invece svolge il rotolo tenuto sulla sinistra e, mentre volge il corpo in quella direzione con il braccio sinistro sollevato mantiene uno sguardo sorpreso per metà in luce e per metà in ombra. Che la sua meraviglia sia dovuta alla venuta di Cristo anche da lei predetta?

Collezione Estro Armonico

Al momento non disponibile